• Home / CITTA / Loiero presiede consulta regionale antimafia

    Loiero presiede consulta regionale antimafia

     Il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, ha presieduto la riunione della Consulta Regionale Antimafia, alla presenza del responsabile dell'unita' organizzativa autonoma per gli Affari generali della Presidenza, Vincenzo Falcone. Nel corso della riunione – informa una nota dell'ufficio stampa della Giunta – sono state affrontate alcune tematiche di notevole rilevanza con riferimento al protocollo d'intesa sui beni confiscati, al progetto Scuola antimafia-bando corso di formazione docenti, all'informativa sulle proposte progettuali presentate in seguito ad avviso pubblicato sul Burc del 12 ottobre 2007 e alla rimodulazione della composizione della Commissione regionale per la sicurezza e al Pon Sicurezza 2007-2013. Per quanto riguarda i beni confiscati alla mafia hanno relazionato il Prefetto di Reggio Calabria, Antonio Musolino, e il dirigente generale del dipartimento Programmazione nazionale e comunitaria, Salvatore Orlando. Il Prefetto di Reggio Calabria ha illustrato i contenuti del protocollo e la Consulta ha concordato sull'opportunita' di riunirsi a breve, su suggerimento anche del procuratore aggiunto della Direzione nazionale antimafia, Emilio Ledonne, del professor Pino Arlacchi e dal segretario generale della Giunta regionale, Nicola Durante, per rivedere il testo definitivo del Protocollo stesso, che sara' esteso a tutto il territorio regionale ed avra' l'obiettivo prioritario di attuare un progetto integrato regionale per il riutilizzo dei beni confiscati. La Consulta ha dato anche parere favorevole al progetto Scuola Antimafia, presentato dalla dirigente dell'assessorato regionale alla Formazione, Concettina Di Gesu, e dalla segretaria della Consulta, Adriana Musella, con la supervisione del dirigente generale della Presidenza, Giuseppe Fragomeni, che si pone l'obiettivo di avviare un primo intervento formativo finalizzato a specializzare 547 docenti, uno per ogni scuola della Calabria, con il compito di veicolare le migliori informazioni che afferiscono, direttamente o indirettamente, alla legalita' e alla sicurezza. E' stata poi costituita la Commissione Regionale per la Sicurezza, composta da cinque membri della Consulta stessa, che avra' il compito di valutare le domande di cui alla Legge sui sistemi integrati di sicurezza. Al termine dell'incontro e' stato distribuito un documento sul Pon Sicurezza, che fa seguito all'incontro tra il Prefetto De Sena e il Presidente Loiero, tenutosi nei giorni scorsi nella Prefettura di Catanzaro, che prevede tra l'altro, nei prossimi mesi la firma di un accordo di Programma tra la Regione ed il Governo, al fine di assicurare le migliori complementarita' tra Por (Programma Operativo Regionale) e Pon (Programma Operativo Regionale). Il Presidente ha chiuso i lavori prevedendo una prossima riunione nella seconda decade del mese di febbraio per definire i contenuti del Protocollo sui beni confiscati e per l'insediamento della Commissione regionale per la sicurezza.(ASCA)