• Home / CITTA / I sindaci del cosentino contrari all’arrivo dei rifiuti dalla Campania

    I sindaci del cosentino contrari all’arrivo dei rifiuti dalla Campania

    Nonostante la disponibilita'
    data dalla Regione ad accogliere i rifiuti della Campania, in
    Calabria, indipendentemente dagli schieramenti politici, si
    registra un coro di no da parte degli enti locali.
    E' il caso, ad esempio, dei sindaci dell'Alto Tirreno
    Cosentino i quali, in un telegramma inviato al Presidente della
    Regione, Agazio Loiero, manifestano ''la loro piu' assoluta
    contrarieta' che si verifichi il conferimento in Calabria dei
    rifiuti della Campania. Il sito della discarica di Scalea non
    puo' essere in alcun modo utilizzato''. E contrario e' anche il
    sindaco di Crotone, Peppino Vallone, secondo il quale ''non
    siamo nelle condizioni logistiche di ospitare a Crotone i
    rifiuti provenienti dalla Campania. Tutto cio' non per mancanza
    di volonta' ma perche' gia' con i nostri rifiuti siamo in una
    situazione di emergenza''.
    Alla posizione dei sindaci si e' unita anche quella di alcune
    organizzazioni sindacali e del deputato del Pdci, Fernando
    Pignataro. I capigruppo di opposizione del consiglio regionale
    hanno intanto chiesto che venga convocata una riunione del
    consiglio per discutere della vicenda.
    L'assessore regionale all'ambiente, Diego Tommasi, ha intanto
    precisato che ''nel tavolo di ieri, convocato dal presidente del
    Consiglio, Romano Prodi, per tentare di superare questa
    'emergenza nazionale', non si e' parlato ne' di siti, ne' di
    quantita' di rifiuti in arrivo verso la Calabria''.(ANSA).