• Home / CITTA / Domani audizione al Csm dei magistrati che indagano su De Magistris

    Domani audizione al Csm dei magistrati che indagano su De Magistris

    Al via domani davanti alla prima commissione del Csm che si occupa del caso De Magistris del procuratore della Repubblica di Salerno Luigi Apicella e di altri magistrati salernitani titolari del fascicolo aperto sulla Procura di Catanzaro. A decidere le audizioni di domani era stata la stessa commissione dopo che il mese scorso in merito alla procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilita' del pm di Catanzaro Luigi De Magistris, aveva optato a maggioranza di approfondire ancora il caso e continuare l'istruttoria. La decisione di proseguire le verifiche non aveva trovato d'accordo il laico di centrodestra Gianfranco Anedda, secondo il quale la procedura di trasferimento poteva essere subito avviata. Il procuratore di Salerno era gia' stato ascoltato nei mesi scorsi a palazzo dei Marescialli sul caso Catanzaro. La nuova audizione era stata decisa affinche' il magistrato di Salerno riferisse "in ordine allo sviluppo e agli eventuali esiti delle indagini preliminari in corso presso quell'ufficio nei confronti del dott. De Magistris, ovvero conseguenti ad esposti presentati dallo stesso magistrato nei confronti di terzi". Per approfondire il caso si e' deciso cosi' di proseguire con l'istruttoria verificando se le denunce di De Magistris su presunte collusioni tra politica, imprenditoria e magistratura siano fondate, soprattutto in questo caso alla luce delle indagini condotte a Salerno. Assieme ad Apicella e' stato convocato il pm di Salerno Domenico Verasani e altri eventuali titolari di fascicoli aperti sugli esposti sul caso Catanzaro. Sempre per questa settimana, venerdi' 11 gennaio iniziera' il processo al pm De Magistris, come richiesto dal pg della Corte di Cassazione Mario Delli Priscoli. Altre due udienze, il 12 e il 14 gennaio, sono state fissate davanti alla sezione disciplinare di palazzo dei Marescialli per decidere sulla sorte del pm catanzarese. (Adnkronos)