• Home / CITTA / Catania, tribunale condanna a 5 anni Pm di Messina

    Catania, tribunale condanna a 5 anni Pm di Messina

    ImageLa prima sezione penale del Tribunale di Catania, a conclusione del processo per la 'gestione' del pentito Luigi Sparacio, ha condannato a 5 anni di reclusione l'ex sostituto della Dda di Messina, Giovanni Lembo; a 2 anni l'ex segretario del magistrato, il maresciallo dei carabinieri Antonino Princi; e a 7 anni l'ex Gip peloritano Marcello Mondello. I giudici hanno anche inflitto sei anni e quattro


     mesi di reclusione allo stesso collaboratore di giustizia Sparacio e assolto il pentito Vincenzo Paratore. Il capo di accusa di concorso esterno all'associazione mafiosa, ipotizzato dai pm Antonio Fanara e Fabrizio Falzone, per i due magistrati secondo la sentenza del Tribunale ha retto soltanto per Mondello. Per Lembo, infatti, i giudici hanno riqualificato il reato in favoreggiamento aggravato all'associazione mafiosa. Princi e' stato ritenuto colpevole di calunnia. Nel fascicolo dell'inchiesta c'era anche l'attivita' dell'imprenditore Michelangelo Alfano, che si e' suicidato nel novembre del 2005. La competenza dell'inchiesta era considerata radicata a Catania perche' coinvolgeva magistrati di Messina e Reggio. La posizione del magistrato reggino indagato e' stata poi pero' archiviata perche' risultato completamente estraneo alla vicenda. (ANSA)