• Home / CITTA / Bimbo morto a Lamezia, Loiero: “Sono vicino ai genitori”

    Bimbo morto a Lamezia, Loiero: “Sono vicino ai genitori”

    ''La morte di un bimbo addolora
    anche noi, profondamente, ed e' giusto che i genitori,
    straziati, sappiano cosa e' accaduto, perche' questo bambino e'
    morto. Ma non capisco cosa questa tragedia umana, se e' vero
    oltretutto che il piccolo era affetto da una malformazione
    cardiaca importante, abbia a che vedere con l'ospedale di Vibo
    Valentia''. Lo ha detto il presidente della Regione Calabria
    Agazio Loiero che si e' detto vicino come genitore ai genitori
    del piccolo Giuseppe Staropoli di due anni, morto nell'ospedale
    di Lamezia Terme.
    ''Vibo e' un'altra questione – ha aggiunto Loiero – su Vibo
    stiamo lavorando con impegno. E' ovvio, pero', che non possiamo
    pensare di trasformare da un giorno all'altro l'ospedale che
    abbiamo visto com'era ridotto dopo anni di malagestione. Non
    esiste una bacchetta magica per farlo''.
    ''Non possiamo immaginare – ha detto ancora Loiero – di
    chiudere un luogo di cura come l'ospedale di riferimento di
    un'intera provincia, come qualcuno si esercita fare senza
    mettere in conto le conseguenze, che la stessa popolazione vuole
    giustamente aperto. Stiamo facendo sforzi, in corsa, per
    migliorare gli standard qualitativi di assistenza e gia' si sono
    visti i primi risultati. Altri si vedranno da qui a poco con una
    'fase 2' di interventi. Continueremo a lavorare per dare a Vibo
    e al Vibonese una sanita' adeguata ai bisogni''.(ANSA).