• Home / CITTA / Assolto l’ex sindaco di Catanzaro Sergio Abramo dall’accusa di concussione

    Assolto l’ex sindaco di Catanzaro Sergio Abramo dall’accusa di concussione

    Il consigliere regionale della
    Calabria ed ex sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, del
    centrodestra, e' stato assolto perche' il fatto non sussiste
    dalle accuse di concussione, abuso d' ufficio e falsita'
    ideologica, dal Tribunale del capoluogo calabrese.
    Il Tribunale ha anche disposto la trasmissione degli atti alla
    Procura in relazione alla posizione della parte civile,il
    comandante dei vigili urbani, Antonio Salerno, riscontrando la
    possibilita' di ipotesi di reato a suo carico. Con Abramo e'
    stato assolto anche un ex funzionario del Comune, Domenico
    Vasapollo.
    L'inchiesta che aveva portato al rinvio a giudizio di Abramo
    e Vasapollo era stata condotta dal pm Luigi De Magistris, che
    pero' non ha partecipato alle ultime udienze. A fare la
    requisitoria, il 29 novembre scorso, era stato cosi' un altro
    pm, Francesco De Tommasi, che dopo il rigetto da parte del
    Tribunale di una richiesta di rinvio, aveva fatto un intervento
    di appena 10 secondi chiedendo ''l'affermazione della penale
    responsabilita' e condanna alla pena che il Tribunale riterra'
    di giustizia''. Oggi in aula, era presente un terzo pm, Simona
    Rossi. Il processo contro Abramo e Vasapollo era cominciato due
    anni fa. L'accusa di concussione contestata ad Abramo derivava
    dal fatto che, secondo l' accusa, l'ex sindaco avrebbe costretto
    Salerno ad affidare direttamente ad alcune societa'
    riconducibili alla sua famiglia il servizio di notifica dei
    verbali per violazione del codice della strada.(ANSA)