• Home / CITTA / Asl Locri, per vitto ai degenti interviene Prefetto Musolino

    Asl Locri, per vitto ai degenti interviene Prefetto Musolino

    Il prefetto di Reggio, Francesco Antonio Musolino, ha disposto che la Commissione straordinaria che gestisce l'Asl di Locri, dopo lo scioglimento degli organi di gestione per infiltrazioni mafiose, stipuli un contratto con l'ultima ditta con cui aveva avuto precedentemente contatti per garantire il vitto ai degenti degli ospedali di Locri e Siderno. Il provvedimento del prefetto ha una validita' di trenta giorni, periodo nel corso del quale la Commissione straordinaria dovra' bandire una nuova gara per la fornitura del servizio pasti dopo che la ditta che aveva ottenuto l'appalto, la Siarc di Catanzaro, per un importo di sei milioni di euro, aveva rinunciato sostenendo la non convenienza di alcune clausole previste dal contratto. La Commissione aveva anche contattato alcune ditte per l'effettuazione di un servizio temporaneo di catering, ma nessuna aveva accettato. La decisione del prefetto risolve una situazione che avrebbe potuto provocare disagi per i degenti, visto che il 6 gennaio scadeva il contratto con la ditta che gestiva il servizio in precedenza. Il prefetto non ha voluto commentare le voci secondo le quali dietro le rinunce delle ditte potrebbero celarsi condizionamenti mafiosi, limitandosi ''a rilevare che la situazione dei degenti degli ospedali e' tale da rendere indispensabile il provvedimento d'urgenza''. (ANSA)