• Home / CITTA / Arresti Amantea, emesse 32 ordinanze di custodia cautelare

    Arresti Amantea, emesse 32 ordinanze di custodia cautelare

    Il Gip distrettuale di Catanzaro
    ha emesso oggi 32 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei
    confronti di altrettante persone sottoposte a fermo il 20
    dicembre scorso nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Dda
    catanzarese contro i presunti appartenenti alla cosca Gentile di
    Amantea (Cosenza) che, secondo l'accusa, aveva la di infiltrarsi
    nelle istituzioni, condizionandone l'attivita'.
    I fermi, complessivamente, erano stati 39, eseguiti nel corso
    di un'operazione congiunta di carabinieri e guardia di finanza e
    molti erano gia' stati convalidati dai Gip competenti
    territorialmente. Adesso il Gip distrettuale, accogliendo
    l'ipotesi accusatoria fatta dal procuratore aggiunto della Dda,
    Mario Spagnuolo, e dal pm della Procura di Paola, Domenico
    Fiordalisi, ha emesso 32 ordinanze per associazione mafiosa.
    Undici indagati sono accusati anche di associazione per
    delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.
    Tra le persone arrestate c'e' anche Franco Muto, boss storico
    della 'ndrangheta, detto il ''re del pesce'', che avrebbe
    stretto un'alleanza con la cosca Gentile perche' interessato ad
    un affare sullo smaltimento dei rifiuti che, secondo l'accusa, i
    Gentile portavano avanti.
    L'inchiesta, che vede anche 20 persone indagate, tra le quali
    il consigliere regionale dell'Udeur, Franco La Rupa, e' la piu'
    ampia condotta nel circondario di Paola contro presunti
    affiliati a cosche della 'ndrangheta. (ANSA).