• Home / CITTA / Sindacati: Castagna (Uil), “nuova Giunta e cambio di rotta”

    Sindacati: Castagna (Uil), “nuova Giunta e cambio di rotta”

    ''Si vari subito la nuova Giunta
    e si concordi un programma sul quale fare la differenza''.
    Questa e' la sollecitazione che viene dal Segretario Generale
    della UIL Calabria, Roberto Castagna, che invita il
    Presidente Loiero ''a stringere i tempi del rimpasto e avvii
    una nuova e intensa fase di ascolto e di proposta
    particolarmente sui temi del prevariato, del Piano del lavoro
    e della nuova occupazione e dello sviluppo''. Il Segretario
    della UIL Calabrese riconosce al Presidente il merito di
    avere avviato una stagione di cambiamento sul versante
    politico ed economico, ''ma la situazione di stallo sul
    versante interno alla maggioranza rischia di essere il vero
    ostacolo per il rilancio e lo sviluppo della regione''.
    Castagna invita il Presidente ''a non avere tentennamenti
    sulle cose da fare. Basta con gli equilibri impossibili!
    Bisogna avere il coraggio di agire sapendo che il mandato dei
    cittadini va rispettato fino in fondo. La Calabria non puo'
    prendersi il lusso di continuare con la politica del
    tatticismo ad ogni costo. Le esigenze dei singoli non possono
    essere di ostacolo ai processi di rinnovamento e di
    sviluppo''. ''Il Presidente Loiero ha avviato un processo
    virtuoso – dice Castagna – sul piano del superamento del
    precariato e dell'avvio di un percorso di Piano per il
    lavoro, che necessita la spinta necessaria per passare dalle
    intenzioni ai fatti. Paradossalmente, non sono i problemi
    veri e concreti della Calabria a rallentantare il corso
    dell'iniziativa politica, quanto i problemi interni alla
    maggioranza di governo e, pertanto, bisogna agire di
    conseguenza''. A Loiero, quindi, l'invito ''a non tentennare
    nelle scelte che i calabresi si attendono, pena la
    considerazione che diversamente la Calabria ha poche
    possibilita' di farcela. La verifica e il conseguente
    rimpasto ci auguriamo che avvenga nel rispetto e nelle attese
    di un popolo che merita amministratori e politici adeguati a
    rispondere alle esigenze di una regione – conclude Castagna –
    che auspica di uscire dal tunnel della malapolitica e della
    cattiva spesa''. (ASCA)