• Home / CITTA / Palazzo San Giorgio, quarta commissione su “Obiettivoccupazione”

    Palazzo San Giorgio, quarta commissione su “Obiettivoccupazione”

    Si è riunita questa mattina a palazzo san Giorgio la quarta commissione consiliare “lavoro, sviluppo e risorse U.E.” presieduta dal consigliere Massimo Ripepi. Oggetto dell’incontro l’iniziativa dell’amministrazione comunale denominata “Obiettivo Occupazione”, che rientra nell’ambito del Decreto Reggio. Per approfondire la tematica sono stati convocati i responsabili del procedimento e la presidente dell’omonima associazione Cinzia Caccamo. I rappresentanti dell’ufficio “Decreto Reggio” hanno illustrato ai presenti la situazione attuale manifestando la momentanea difficoltà causata dalla mancata erogazione dei fondi da parte del ministero competente. Cinzia Caccamo, a nome delle aziende coinvolte, ha evidenziato lo stato di difficoltà delle imprese auspicando a breve una risoluzione dei problemi. “E’ opportuno realizzare una sinergia istituzionale tra tutti gli enti interessati che supportino concretamente le azioni già intraprese dal Sindaco Giuseppe Scopelliti per avviare a breve il progetto – ha sottolineato il presidente della commissione Massimo Ripepi. Ho ritenuto opportuno convocare la commissione per affrontare e discutere del problema e dare ai rappresentanti delle aziende le giuste risposte”. Per il Presidente la commissione “è di estrema importanza avviare concretamente il progetto fortemente voluto dal sindaco Giuseppe Scopelliti, iniziativa unica nel suo genere, che contribuirà a dare sviluppo alla città, nonostante l’amministrazione comunale  – ha ricordato Ripepi – non abbia tra le proprie precipue competenze lo sviluppo del lavoro e dell’occupazione. Auspico che il sottosegretario Luigi Meduri, che già in passato si è impegnato concretamente per la nostra città – ha concluso il Presidente – si continui ad impegnare con la stessa costanza e risolva a breve il problema affinché entro la fine dell’anno possano giungere nelle casse comunali gli attesi e previsti finanziamenti destinati alle aziende”.

    (ROTOSANGIORGIO)