• Home / CITTA / Corpo Forestale, sequestra mandria di bovini

    Corpo Forestale, sequestra mandria di bovini

    Catturata e sottoposta a sequestro
    dagli agenti dei Comandi Stazione di Laureana di Borrello e di
    Giffone, in provincia di Reggio Calabria, una mandria di animali
    bovini composta da 13 capi adulti e un vitello da latte, che
    pascolvano liberamente e senza alcun controllo in localita'
    'Castagnara' all'interno del comprensorio di 'Prateria' nell'agro di
    San Pietro di Carita'. Il servizio e' stato predisposto e coordinato
    dal Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Reggio
    Calabria.
    Gli animali, oltre a pascolare nei boschi, precisa una nota del
    Corpo Forestale dello Stato, avevano invaso anche la strada che
    collega Galatro con la Diga sul Metramo, creando notevoli pericoli per
    la circolazione. Dei quattordici capi posti sotto sequestro, 3 erano
    forniti di marche auricolari, mentre ben 11 erano privi di marchi
    identificativi. Il proprietario e' un uomo di 75 anni, P.G.,
    originario di Giffone, deferito all'attivita' giudiziaria per pascolo
    abusivo e danneggiamento. Gli animali sequestrati sono stati affidati
    in Custodia Giudiziale allo stesso proprietario che ha l'obbligo di
    custodirli all'interno del proprio allevamento, al quale e' stata
    altresi' comminata una sanzione amministrativa di 3mila e 98 euro per
    violazione dlel'articolo 3.
    Un fenomeno, quello degli animali bovini vaganti, ricorda ancora
    la nota del Corpo Forestale dello Stato, che e' ancora molto diffuso
    nella Provincia di Reggio, dove provoca notevoli danni ai boschi, ai
    riboscamenti e alle colture agrarie private, nonche' pericoli per la
    sicurezza del traffico. Inoltre, gli animali privi di marchi
    auricolari, non consentono alcun controllo sanitario, possono inoltre
    alimentare il business della macellazione clandestina, con grande
    rischio per la salute dei consumatori.
    (Adnkronos)