• Home / CITTA / Arresti Seminara, elettori all’estero rimborsati del viaggio

    Arresti Seminara, elettori all’estero rimborsati del viaggio

    Pur di farli venire a votare in occasione delle scorse elezioni comunali a Seminara, la cosca Gioffre' faceva tornare in paese gli elettori residenti all'estero rimborsando loro viaggio in aereo o in treno. E' quanto e' emerso dall'inchiesta della Dda di Reggio  che ha portato all'arresto di 11 persone, tra cui il sindaco ed il vicesindaco del centro del Reggino. Secondo quanto hanno riferito il coordinatore della Dda, Salvatore Boemi, ed il pm Roberto Di Palma, che hanno incontrato i giornalisti insieme al comandante provinciale di Reggio dei carabinieri, col. Leonardo Alestra, gli elettori all'estero venivano prelevati al loro arrivo in aeroporto o alla stazione e portati a Seminara in auto. I Gioffre', grazie al controllo sul Comune, avrebbero ottenuto l'intervento dell'ente per il dissequestro di una cava gestita dalla cosca. Grazie al sostegno del Comune, inoltre, la cosca sarebbe riuscita ad aprire una fabbrica di fuochi d'artificio ed avrebbe avuto il controllo della festa patronale dedicata alla Madonna dei poveri. (ANSA).