• Home / CITTA / Reggio, la prima borsa di studio “Oreste Dito”

    Reggio, la prima borsa di studio “Oreste Dito”

    E’ giunta all’atto finale la 1^ borsa di studio intitolata ad “Oreste Dito”.
    Maestro, educatore, storico, scrittore e pubblicista, Oreste Dito offrì con le sue opere, quasi interamente dedicate alla Calabria ( tra cui “La rivoluzione calabrese del ‘48”, “L’influenza massonica nella storia calabrese dal 1789 a’ nostri giorni”, “In Calabria”, “La Storia Calabrese  e la dimora degli Ebrei in Calabria”), un notevole contributo, scientificamente esatto e compiuto, alla ricostruzione dei fatti storici, congiungendo al fervido amore per la terra natale una preparazione culturale stimolata dall’attualità degli interessi del tempo.
    La borsa di studio, rivolta agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori della provincia di Reggio Calabria, è stata promossa dal circolo culturale G. Logoteta, d’intesa con la famiglia Dito.
    L’intento dei promotori era non solo di ricordare la figura di questo insigne calabrese, ma anche di far da stimolo ai giovani per una riflessione sulla importanza della conoscenza della storia della propria terra quale viatico per il suo sviluppo socio economico e, non da meno,culturale e per risvegliare nei loro animi, in quest’era tecnicista e materialistica, segni duraturi di elevazione morale e di ascesa civile nel nome di tre principi fondamentali:libertà, uguaglianza e fratellanza, che furono i segni distintivi del Dito educatore prima quale professore e poi quale Preside (1909-1932)  del Liceo classico T. Campanella.
    Ed i giovani hanno risposto! Gli studenti che hanno aderito all’iniziativa sono stati circa duecento in rappresentanza di ben sedici scuole superiori di ogni orientamento.
    La loro massiccia partecipazione, ben oltre ogni più rosea previsione dei promotori, dimostra che i giovani se stimolati, se invitati a cimentarsi sono pronti a dare il loro contributo con le loro idee libere da compromessi e condizionamenti, proprie della loro gioventù.
    La proclamazione e la premiazione dei vincitori avverrà nel corso del Convegno “ Etica e Cultura – I giovani, nostra speranza per un nuovo umanesimo” che si svolgerà sabato 13 ottobre a partire dalle ore 9.30 presso la sala convegni “Sala Federica Monteleone” del Palazzo del Consiglio della Regione Calabria.