• Home / CITTA / Porto di Gioia, Asi revoca revoca concessione suolo di 80mila metri quadri

    Porto di Gioia, Asi revoca revoca concessione suolo di 80mila metri quadri

    Il comitato dell'Area di Sviluppo industriale (Asi) di Gioia Tauro, riunitosi oggi sotto la presidenza di Giuseppe Fragomeni, ha deliberato – e' scritto in una nota dell'Ufficio Stampa della Giunta regionale calabrese – la revoca dell'assegnazione di un suolo di 80mila metri quadri dell'area industriale nel comune di Gioia Tauro, che, secondo la nuova programmazione della Regione, in concerto col Commissario governativo, avrebbe interferito con lo sviluppo dell'Interporto. Il problema era stato sollevato dal presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, a seguito dei colloqui romani con il governo e, in particolare, con il Commissario straordinario per le attivita' del Porto e dell'area di Gioia Tauro, Rodolfo De Dominicis, sulla realizzazione delle infrastrutture al servizio del costruendo ''gateway'' (via di uscita), che dovrebbe costituire il decollo reale della logistica e dell'area industriale di Gioia Tauro. Nella stessa seduta, il comitato dell'Asi ha assegnato all'azienda Gicos una nuova area per la realizzazione dei supporti necessari per lo stoccaggio delle merci e della logistica nell'ambito di rapporti commerciali con aziende della Cina. Il Presidente Loiero ha espresso viva soddisfazione per la pronta risoluzione del problema che, insieme a quello in corso di soluzione e riguardante la vertenza tra Asi e Autorita' portuale per la titolarita' delle aree, fa cadere ogni ostacolo nel processo di rilancio per lo sviluppo dell'intera area industriale. (Asca)