• Home / CITTA / Crotone, volevano uccidere Pm

    Crotone, volevano uccidere Pm

    Qualcuno voleva uccidere il sostituto procuratore della Repubblica di Crotone, Pierpaolo Bruni. L'indiscrezione e' trapelata questa mattina nel corso della conferenza stampa convocata per illustrare i dettagli dell'operazione dei carabinieri ''Piazza pulita'' che ha portato al maxi sequestro di beni immobili nei confronti del 73enne di Africo Nuovo, Costantino Mangeruca, presunto affiliato alla cosca Farao-Marincola di Ciro', in provincia di Crotone. Il procuratore della repubblica, Franco Tricoli, e lo stesso Bruni, titolare delle indagini patrimoniali che hanno portato al sequestro dei beni e di altre indagini sulla criminalita' organizzata crotonese, di fronte alle domande dei giornalisti che chiedevano maggiori ragguagli, non hanno confermato ma neanche smentito la notizia. ''Anche per una scelta di sobrieta' da parte dell'ufficio – ha risposo Bruni – se ci sono indagini in corso non saro' certo io a svelarlo''. ''Lo Stato – ha aggiunto il Pm – e' presente e adotta tutte le forme di tutela per proteggere i magistrati''. Secondo le indiscrezioni circolate questa mattina, i propositi di uccidere il magistrato crotonese sarebbero emersi da alcune intercettazioni ambientali e dalle dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia allo stesso Bruni. (Adnkronos)