• Home / CITTA / Consulente De Magistris: “Contro di me tentativo di delegittimazione”

    Consulente De Magistris: “Contro di me tentativo di delegittimazione”

    ''Non posso entrare nel merito delle attivita' che mi sono delegate dall'autorita' giudiziaria. Debbo pero' respingere l'ulteriore tentativo di delegittimazione, che viene artatamente rivolto nei miei confronti, e nei confronti del mio lavoro, da soggetti ben individuati''. Lo afferma, in una dichiarazione, Gioacchino Genchi, consulente informatico del pm Luigi De Magistris. ''Questi tentativi di delegittimazione personale e professionale – aggiunge Genchi – risalgono nel tempo ed ora trovano sponda fertile nella precisa volonta' di colpire, con ogni mezzo, il pubblico ministero Luigi De Magistris. Agitare sequele di nomi di politici e di uomini delle istituzioni, nel tentativo di contribuire ad attivita' mestatorie, conferma ancora una volta l'intendimento di mettere fuori gioco chi ancora in Italia crede nella possibilita' di svolgere delle indagini giudiziarie moderne ed efficaci, anche quando gli indagati non sono dei semplici extracomunitari, o gli scafisti che sbarcano a Lampedusa. Penso che in Calabria ci siano problemi ben piu' seri dei tabulati acquisiti dal Procuratore della Repubblica di Catanzaro, dopo un preciso vaglio investigativo e nel rispetto di tutte le garanzie giurisdizionali''. ''Sui nomi che ho letto sulla stampa – afferma ancora il consulente – non posso che sorridere. Considero la quasi totalita' dei soggetti inopinatamente citati delle vittime dello stesso complotto ordito ai miei danni. Dico solo che fra questi vi sono persone che conosco e che stimo e della cui amicizia mi onoro. Anche se ne fossero ricorsi i presupposti, mai avrei potuto svolgere alcuna attivita' di indagine su di loro. Con alcuni ho in corso dei rapporti professionali. Fra questi cito un magistrato indicato con nome e cognome negli articoli di stampa, per il quale sto svolgendo altri incarichi giudiziari. Ditemi voi se questa non e' una bufala mediatica''. (ANSA).