• Home / CITTA / Chiusura A3: durissimo comunicato del Pdci

    Chiusura A3: durissimo comunicato del Pdci

    Dal segretario provinciale del Pdci riceviamo e pubblichiamo 

    Lo avevamo detto nei giorni scorsi, è come previsto, l’Anas ha annunciato che da giovedì 4 ottobre sarà chiusa la corsia nord dell’autostrada A3 nel tratto che va tra Scilla e Bagnara.
    Inizierà dunque un vero e proprio calvario per gli utenti dell’autostrada che saranno costretti a percorrere quasi 12 km nella sola carreggiata sud per entrambi sensi di marcia in una condizione di vero e proprio disagio.
    Ci dispiace ancora una volta ribadire tutto il nostro disappunto per ciò che accadrà e non tanto perché avevamo previsto per tempo i problemi che si sarebbero causati  per via della chiusura della intera carreggiata nord, che sarà utilizzata dai mezzi di cantiere, ma perché è passato più di un anno da quando è iniziata l’emergenza e nulla  è stato fatto per alleviare i disagi attraverso un vero e proprio piano alternativo.
    Purtroppo, si è perso un anno di tempo e solo ora a seguito delle vibrate proteste del PdCI  e delle popolazioni calabresi e siciliane il governo si è accorto del problema e ha inserito in finanziaria risorse, che a nostro avviso sono non sufficienti a risolvere problematiche così ampie e complesse. È del tutto evidente che, avendo perso molto tempo, passeranno almeno due anni prima che i provvedimenti previsti in finanziaria incomincino ad avere la loro efficacia  e nei prossimi anni gli utenti calabresi e siciliani  continueranno a sopportare notevoli problemi di sicurezza, di tempi di percorrenza e di mobilità.

    Enzo Infantino
          Segretario Provinciale PdCI – RC
           Tito Iaria
          Responsabile Regionale Trasporti – PdCI