• Home / CITTA / Anche Commodari (Rifondazione) per lo scioglimento del Consiglio regionale

    Anche Commodari (Rifondazione) per lo scioglimento del Consiglio regionale

    Non tutti pensano, nel Prc calabrese, che il Consiglio regionale della Calabria non debba essere sciolto. Lo rende noto Pino Commodari, consigliere provinciale di Catanzaro e dirigente nazionale e regionale del partito, che sesostiene: ''nel Partito della Rifondazione Comunista, non tutti la pensano come il Segretario regionale e la maggioranza del Comitato Politico Regionale. Vi e' chi come me ed una parte del partito calabrese, lo sosteniamo oramai da tempo, che ritiene che la nostra partecipazione a questo governo ed a questa maggioranza va ritenuta esaurita''. ''Nel corso dell'estate, nel mese di agosto, il compagno Piero Mascaro, Segretario della Federazione di Catanzaro – dice Commodari – ha richiesto lo scioglimento del Consiglio regionale, soprattutto in considerazione dei dati che ha fornito l'Eurispes sulle condizioni drammatiche in cui vivono i cittadini calabresi, in particolare i giovani che hanno ripreso la strada dell'emigrazione biblica. Questa posizione l'abbiamo sostenuta in un recente attivo regionale''. ''Oggi la riconfermiamo. Io penso che abbia fatto bene Cesare Salvi – dice Commodari – a chiedere lo scioglimento del Consiglio regionale. A cio' non si puo' contrapporre una ipotetica verifica, che, tra l'altro, non e' mai iniziata e mai si sa quando iniziera'''. (ASCA)