• Home / CITTA / Teste “Why not”: “Se va via De Magistris cambio Procura”

    Teste “Why not”: “Se va via De Magistris cambio Procura”

    ''Qualora il Csm dovesse trasferire il dottor De Magistris, cosa alla quale il popolo di Calabria non crede assolutamente, ho gia' dato incarico al mio legale di rivolgersi ad un'altra Procura. Dovra' pur esserci in Italia una sulla quale popolo, ispettori e ministro siano d'accordo nel ritenerla 'deontologicamente corretta' ''. A scriverlo, in una lettera aperta al ministro della Giustizia, Clemente Mastella, e' Caterina Merante, una delle principali testimoni d'accusa dell'inchiesta Why Not, coordinata dal sostituto procuratore Luigi De Magistris, su un presunto comitato d'affari che avrebbe gestito illecitamente finanziamenti statali e comunitari. ''Se la Procura di Catanzaro e' un verminaio – ha aggiunto la donna – non posso pensare che lei creda davvero a cio' che ha detto, che e' colpa del di De Magistris, perche' qualora i suoi ispettori le avessero riferito questo sarebbe gravissimo. Tutto il popolo calabrese conosce fin troppo bene la verita' su quel palazzo. Il magistrato di cui lei ha chiesto il trasferimento, semmai, e' stato l'unico ad avere il coraggio di chiamare le cose con il loro nome, di spiattellarci in faccia la realta'. A smuovere le coscienze, certo, si potrebbe obiettare che non e' compito di un magistrato, intanto pero' lo ha fatto lui, piaccia o no''. (ANSA)