• Home / CITTA / Sindacati: “No a blocco lavori SA-RC”

    Sindacati: “No a blocco lavori SA-RC”

    I sindacati sono contrari al blocco dei cantieri nel tratto finale della Salerno-Reggio Calabria. E chiedono che si continui a lavorare sul Macrolotto 5 e 6 dell'autostrada A3, dal km 393 al km 443, da Gioia Tauro a Reggio Calabria, che attiva un investimento complessivo di 1700 milioni di euro. Intanto giovedi' e' prevista una riunione presso la Protezione Civile per discutere il 'caso'. "Questa possibilita' – spiega a nome dei sindacati Donato Bernardo Ciddio, segretario nazionale della Feneal-Uil – non puo' che allarmarci, la vediamo con preoccupazione, anche perche' non vi e' stato nessun confronto con il sindacato, mentre una iniziativa cosi' avrebbe effetti traumatici sul piano occupazionale". Difatti, spiegano al sindacato degli edili, l'ocupazione attuale e' di circa 1700 unita' sul Macrolotto 5 e circa 100 su quello 6. Quest'ultimo tra due-tre mesi occupera' almeno altre 800 persone. "Spostare le lavorazioni di sei mesi – continua Ciddio -vuol dire mandare a casa almeno 1800 persone per almeno nove mesi, in quanto la ripresa dei lavori a pieno titolo ha i suoi tempi, a cui va aggiunto l'effetto negativo per l'occupazione sull'indotto". Il sindacato, ricorda, che si e' sempre battuto "per la trasparenza e contro la criminalita' organizzata in una regione cosi' difficile come la Calabria" e quindi, non puo' che "essere allarmato se si dovesse scegliere questa strada, per questo chiediamo un incontro al Prefetto di Reggio Calabria, oltre che ci attendiamo dal Governo una posizione chiara: la Salerno-Reggio Calabria e' l'unica opera infrastrutturale in corso nel Sud, se viene interrotta vi saranno gravi effetti sull'occupazione per una regione che invece ha assoluto bisogno di certezze per il lavoro". (Adnkronos)