• Home / CITTA / Si continua a indagare su De Magistris

    Si continua a indagare su De Magistris

    Acquisizione e utilizzazione di intercettazioni telefoniche di un parlamentare (Giancarlo Pittelli, di Forza Italia) senza la necessaria autorizzazione della Camera dei deputati; indebite indagini su alcuni colleghi magistrati di Catanzaro (sui quali la competenza e' della procura di Salerno e non puo' essere di un magistrato dello stesso distretto giudiziario); estromissione dalle indagini del procuratore aggiunto Salvatore Murone al quale non venivano riferiti gli sviluppi e gli esiti di alcune delicate inchieste giudiziarie. Rischia di aggravarsi la posizione del sostituto procuratore di Catanzaro Luigi De Magistris e forse anche del suo capo Mariano Lombardi, per i quali il ministro della Giustizia Clemente Mastella ha gia' avviato l'azione disciplinare e chiesto al Csm il trasferimento cautelare d'ufficio. Gli ispettori del ministero – secondo quanto si e' appreso – stanno valutando queste ed altre circostanze che faranno poi parte degli accertamenti disposti da Mastella nella procura di Catanzaro. La nuova relazione degli '007' di Mastella sara' pronta nelle prossime settimane e si andra' ad aggiungere a quella di 300 pagine gia' inviata al Csm sulle condotte dei titolari dell'inchiesta sulle toghe lucane e sugli uffici giudiziari della Basilicata. (Ansa)