• Home / CITTA / Salvi:”Non allinearsi sul concetto di toghe scomode”

    Salvi:”Non allinearsi sul concetto di toghe scomode”

    "Ora si rischia un allineamento sulla tesi della normalizzazione dei magistrati scomodi. Una voglia di normalizzazione che è stata costante in settori prevalenti del centrodestra. Questa convergenza, ovviamente, non mi fa piacere". L'esponente di Sinistra democratica Cesare Salvi denuncia, in un'intervista al Corriere della Sera, la "convergenza" tra governo e centrodestra sulle cosiddette 'toghe scomode' dopo il caso Catanzaro. "L'antipolitica cresce – è l'analisi di Salvi – perchè c'è l'impressione che destra e sinistra facciano esattamente le stesse cose anche in materia di giustizia. Così dopo aver fatto le nostre battaglie contro Berlusconi diamo l'impressione di seguire la stessa strada". Cosa dovrebbe fare il nascente Pd? "Forse sarebbe meglio per tutti – conclude Salvi – se Veltroni si esprimesse in modo meno vago sulla questione morale in Italia". (APCOM)