• Home / CITTA / Rossano, rumeno arrestato per lesioni e minacce

    Rossano, rumeno arrestato per lesioni e minacce

    Con l'accusa di lesioni e minaccia aggravata dall'uso delle armi e ingiuria, gli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Rossano hanno tratto in arresto un cittadino rumeno, Marius Finaru, 25 anni. Secondo quanto hanno accertato gli uomini della Digos e della squadra di polizia giudiziaria, al termine di un'indagine, il giovane avrebbe tenuto segregata per una notte una sua connazionale. A denunciare il rumeno arrestato dalla polizia e' stata la vittima, una ragazza di 23 anni, G.S.M., che avrebbe raccontato e quindi denunciato agli uomini della polizia di stato di essere stata per tutta la notte, malmenata e minacciata dal suo connazionale anche mediante l'uso di tre coltelli da cucina. Alla base delle minacce, sempre secondo il racconto della giovane rumena, ci sarebbrero futili motivi. Raccolta la denuncia, gli investigatori hanno rintracciato il giovane indagato mentre stava lasciando la sua abitazione, che veniva minuziosamente perquisita. Durante la perquisizione gli uomini della polizia giudiziaria rinvenivano e sequestravano i tre coltelli da cucina ai quali faceva riferimento la vittima. Condotto in Commissariato, l'indagato, veniva tratto in arresto ed associato presso la casa di reclusione di Rossano. (Adnkronos)