• Home / CITTA / Rosarno, beni per 700mila euro sequestrati a imprenditore

    Rosarno, beni per 700mila euro sequestrati a imprenditore

    Beni per settecentomila euro sono stati sequestrati dalla polizia di Stato della Questura di Reggio Calabria ad un imprenditore di Rosarno, Giuseppe Preiti di 43 anni. La decisione della Procura Generale della Corte d'Appello della Citta' dello Stretto e' stata eseguita dalla polizia a conclusione di indagini svolte dall'ufficio di prevenzione della divisione anticrimine della stessa questura. Si tratta di beni immobili, mobili e di societa'. Il provvedimento ha riguardato un immobile di tre piani fuori terra, di circa 150 metri quadri, situato nel comune di Rosarno, il cui valore di mercato e' stato stimato in 150 mila euro; della ditta individuale " Cafe' de Bahia", con sede nel comune di Ricadi (Vibo Valentia) ospitata in un immobile sequestrato nel giugno di quest'anno; delle attrezzature e degli arredi esistenti nella sala giochi "Royal Casino'" di Rondinelle in provincia di Brescia, il cui immobile, stimato 1,5 milioni di euro, era stato sottoposto a sequestro nei mesi scorsi; della societa' "Prematica" s.r.l., situata a Rosarno, che si interessa della vendita di videogiochi , il cui volume d'affari supera i 400 mila euro annui; della quota di partecipazione dell'imprenditore al consorzio "Cogemat" con sede a Rovino, in Lombardia; di tre autocarri , intestati alla societa' "Prematica s.r.l". (AGI)