• Home / CITTA / Regione, Nicolò: “Sulla Stazione Unica Appaltante” non faremo sconti

    Regione, Nicolò: “Sulla Stazione Unica Appaltante” non faremo sconti

    “La stazione unica appaltante richiede la concertazione più ampia con le forze economico, produttive e le parti sociali interessate. E’ un dato imprescindibile, sul quale non faremo sconti”.
    E’ quanto dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Alessandro Nicolò per il quale “oggi, in prima Commissione, si è persa un’occasione di discussione”. “L’argomento – continua Nicolò –  è oggetto di critica a livello giuridico al punto che il Governo ha proposto un ricorso alla Consulta in quanto ritiene che le regioni in tale materia abbiano invaso la  competenza statale,  nel merito e per gli effetti che ne deriverebbero”.
    “La centralizzazione degli appalti – sostiene ancora Nicolò – darebbe la possibilità solo alle grosse imprese con ingente capitale di poter competere per la fornitura di bene e servizi, strozzando le piccole e medie aziende calabresi”. Per l’esponente di Forza Italia “sarebbe opportuno che la Commissione, in concertazione con le associazioni di categoria, valutasse ogni forma per assicurare la tutela alle nostre realtà produttive, consentendo alla stesse di potersi inserire in un mercato già di per se difficoltoso e garantendo, così, sviluppo ed occupazione”.
    “A mio avviso- rilancia Nicolò- sarebbe stato più giusto aprire la concertazione prima della relazione dello stesso testo di legge onde poter recepire a monte tutte le esigenze utili per far fronte ai bisogni di una categoria che rappresenta la vera realtà economica della Calabria. Forse oggi non avremmo rilevato alcune criticità e carenze che presenta la stessa legge e per le quali mi farò carico di avviare una discussione in presenza delle associazioni predette”.