• Home / CITTA / Regione, Nicolò (FI) contro assestamento bilancio

    Regione, Nicolò (FI) contro assestamento bilancio

    ''L'Assestamento di Bilancio approvato la scorsa notte dalla seconda Commissione consiliare, e' assolutamente privo di un ragionamento politico di fondo e di una seria pianificazione''. Lo afferma in una dichiarazione il consigliere regionale di Forza Italia della Calabria, Alessandro Nicolo'. ''Come peraltro evidenziato dall'assessore al Bilancio Spaziante (e questo e' un dato che deve far riflettere), siamo di fronte a una manovra di scarso profilo, unicamente vincolata alle spese di carattere obbligatorio. Ormai da tempo, purtroppo, le casse della Regione Calabria sono ingessate nel pagamento degli stipendi al personale regionale, agli idraulico forestali, e nella corresponsione dei sussidi agli Lsu ed Lpu. Spese obbligatorie, quindi, che nulla hanno a che vedere con un progetto possibile di crescita e sviluppo''. Secondo l'esponente di Forza Italia, ''di questo passo sara' difficile pensare a un cambiamento in positivo per questa terra. Se l'intero ammontare della manovra, e cioe' 49,9 milioni di euro, viene assorbito dagli impegni ordinari, quale salto di qualita' potra' esserci per la Calabria? Ne' e' spiegabile l'urgenza di approvare subito la manovra senza concedere margini di discussione, solo per rispettare i tempi, quando poi sistematicamente le scadenze perentorie e non, vengono nei fatti, quasi sempre disattese – aggiunge – L'aumento della spesa, la difficolta' di calcolare i crediti e ancora la mannaia del rispetto del Patto di Stabilita' gravano sulle scelte economiche attuali di questo Governo regionale. Ci preoccupa infine un altro dato evidenziato dall'assessore al Bilancio secondo cui 'l'interesse della Regione a spendere quante piu' risorse comunitarie produce in realta' una contraddizione: e cioe' a una maggiore spesa dei fondi segue l'allontanamento dal rispetto delle regole del Patto di stabilita'''. Anche su questo aspetto – conclude Nicolo' – si dovra' aprire una puntuale verifica per capire le distorsioni di un sistema dove le risorse aggiuntive non sono capaci di produrre nuova ricchezza''. (Adnkronos)