• Home / CITTA / Raccolta di firme di Sinistra Democratica contro trasferimento di De Magistris e Lombardi

    Raccolta di firme di Sinistra Democratica contro trasferimento di De Magistris e Lombardi

    Banchetti in tutti i centri della Calabria, oggi e domani, per sottoscrivere una petizione popolare a sostegno della richiesta di non dar luogo al trasferimento d'ufficio dei magistrati Luigi De Magistris e Mariano Lombardi. E' l'iniziativa di Sinistra Democratica, dopo la notizia della richiesta di trasferimento avanzata dal Ministero di Grazia e Giustizia nei riguardi dei magistrati Luigi De Magistris e Mariano Lombardi della procura di Catanzaro. "L'osservanza della legge e delle sue disposizioni non ammette eccezioni, neppure in favore dei magistrati", ricorda il coordinamento regionale di Sinistra democratica, presieduto dal senatore Nuccio Iovene. "Tuttavia – aggiunge – non si puo' fare a meno di ricordare come alla figura ed al nome del sostituto procuratore De Magistris, in particolare, siano legate inchieste per molti aspetti clamorose e comunque significative, che in molti casi riguardano anche le presunte commistioni tra spezzoni della classe politica regionale e nazionale con settori del malaffare e, in alcuni casi, della criminalita' calabrese". Secondo Sinistra democratica, "l'allontanamento forzato del dottor De Magistris sarebbe inevitabile causa dell'arenarsi di dette inchieste, contribuendo a far maturare nell'opinione pubblica la convinzione che in tal modo la classe politica punti a sottrarsi da un'eventuale giudizio in merito alle responsabilita' dei personaggi coinvolti, fino a prova contraria tutti comunque innocenti". Per questo motivo, con la petizione sottoposta alla firma dei cittadini si chiedera' "al Ministro di Grazia e Giustizia di voler revocare la propria iniziativa, nei fatti pregiudizievole ed ostativa al corretto funzionamento della Giustizia e sostanzialmente penalizzante nei riguardi di importanti inchieste al momento in corso in terra di Calabria; al Presidente del Consiglio dei Ministri di chiarire e specificare l'indirizzo del Governo in materia di giustizia, con particolare riferimento alla vicenda del richiesto trasferimento d'ufficio del dottor De Magistris e della situazione giudiziaria calabrese; al vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura di tutelare sempre e comunque l'autonomia della magistratura, specie in regioni, quale la Calabria, dove violento ed incessante, piu' che altrove, e' l'assalto al principio di legalita'; al Presidente della Repubblica di assicurare, col suo autorevole e discreto intervento, il rispetto del corretto equilibrio dei rapporti tra i diversi poteri ed organi dello Stato democratico". I primi banchetti per la raccolta delle firme saranno allestiti gia' in giornata: alle 18, su corso Mazzini, a Cosenza, ed in serata a Cassano Ionio e Rende ed in altri centri della provincia cosentina. Domani, invece, l'intera regione sara' coinvolta nell'iniziativa. (AGI)