• Home / CITTA / Processo omicidio Fortugno, imputato fu invitato a collaborare

    Processo omicidio Fortugno, imputato fu invitato a collaborare

    ''I funzionari della polizia di Reggio Calabria Cortese e Silipo sono venuti a trovarmi in carcere per dirmi di collaborare. Ma che cosa devo collaborare se sono innocente?''. A dirlo e' stato Domenico Audino, accusato di essere uno degli autori dell'omicidio di Francesco Fortugno. Collegato in videoconferenza dal carcere di Novara nel quale e' recluso, Audino ha chiesto di fare dichiarazioni spontanee prima dell'inizio dell'udienza del processo riferendo anche che il capo della squadra mobile reggina ed l'altro funzionario dello stesso ufficio, ''nel colloquio hanno anche usato toni di forza, insistendo per farmi collaborare''. L'audizione dei due funzionari da parte della Corte d'assise e' stata chiesta dal difensore di Audino, l'avv.Eugenio Minniti, secondo il quale ''la situazione e' grave. Si sono presentati nel carcere di Novara a fine luglio. Adesso invito la Corte d'assise, le procure ordinarie di Locri e Novara e la Dda di Reggio Calabria a verificare quanto di grave e' accaduto''.(ANSA)