• Home / CITTA / Processo Fortugno: Marcianò sotto la lente

    Processo Fortugno: Marcianò sotto la lente

    Francesco Marciano', figlio di Alessandro ritenuto il presunto mandante dell'omicidio di Francesco Fortugno, il 20 febbraio del 2006 fu notato mentre, in modo concitato, stava telefonando da una cabina posta nei pressi dell'abitazione del vicepresidente del consiglio regionale a Locri. La presenza di Marciano' fu segnalata ai carabinieri da Fabio Lagana', cognato di Fortugno. I carabinieri, tra cui il maresciallo Antonio Ardena, sentito stamani nel corso del processo per l'omicidio del vicepresidente del consiglio regionale, intervennero e fecero accertamenti sulla telefonata. Marciano' disse ai carabinieri che stava parlando con una ragazza. Gli investigatori, inoltre, effettuarono delle verifiche anche sui tabulati telefonici per risalire al numero che era stato chiamato da Francesco Marciano'. Al termine della deposizione del maresciallo Ardena il processo e' stato aggiornato al 26 settembre prossimo. Nella prossima udienza saranno sentiti altri investigatori che hanno partecipato alle indagini sull'omicidio di Francesco Fortugno. (Ansa)