• Home / CITTA / Nucera: “Intervenire sulla 106”

    Nucera: “Intervenire sulla 106”

     Dal consigliere regionale dell'Udc, Gianni Nucera, riceviamo e pubblichiamo 

    Ancora un incidente mortale avvenuto sulla famigerata strada statale 106, dove ha perso la vita la giovane Angela Rullo e addirittura poteva causare, per la presenza di un’autocisterna, una strage, ci pone per l’ennesima volta il seguente interrogativo: quante vittime dovranno ancora sacrificarsi, sulla mortale strada statale 106, affinché il Governo pensi ad avviare un intervento definitivo per il suo ammodernamento? Constato che le proposte fino ad ora fatte sono parole fallaci e si evidenzia la mancanza di volontà da parte dei Dicasteri competenti che hanno caratterizzato il “Non intervento” politico verso grandi aree della Calabria, in generale, e della provincia di Reggio, in particolare.Non servono ulteriori prove per capire che parte dei fondi previsti ed accantonati per la realizzazione del ponte sullo stretto Messina – Reggio, vanno investiti nel rifacimento della 106. Le nostre zone, infatti, già penalizzate dalla continua soppressione del traffico su rotaie, si vedono costrette ad utilizzare una strada che non è degna di questo nome e che vede l’insostenibile sovrapposizione tra il traffico locale e il transito di mezzi di trasporto pesanti.Ieri, a Roccella, ha perso la vita una ragazza, l’altro giorno è toccato a un giovane commerciante; queste ultime disgrazie sommate alle vite umane distrutte giorno dopo giorno descrivono il drammatico quadro della situazione. È possibile che non ci si renda conto di questa carneficina? E’ concepibile che chi parla di sviluppo non tenga conto che esso mai potrà esserci se le infrastrutture viarie sono da terzo mondo?Non si può giocare con la pelle degli altri né si può essere indifferenti e negligenti di fronte a giovani vite che si perdono e non si possono ignorare le denuncie e il dolore di una popolazione ignorata in una sua legittima aspettativa.