• Home / CITTA / Messina, Preside Medicina: “Ministro Mussi si informi”

    Messina, Preside Medicina: “Ministro Mussi si informi”

     "In relazione a quanto comparso domenica sul Corriere della Sera, in maniera assai insinuante sul rigore delle procedure di ammissione al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia in alcune sedi, sono rimasto particolarmente colpito dalle affermazioni virgolettate del ministro Mussi: 'Questo è l'ultimo anno che si procede con questo sistema troppo affidato all'arbitrio e alla manipolazione'. Probabilmente il ministro non è stato ben informato dai suoi collaboratori sulle procedure che vengono effettuate e che sono affidate esclusivamente al Miur. Le sedi universitarie non sviluppano alcun ruolo attivo nella selezione". Lo scrive Emanuele Scribano, preside della Facoltà di Medicina dell'Università di Messina, in una lettera inviata al presidente della Conferenza dei presidi di Medicina, Luigi Frati. "Sarebbe il caso, a mio avviso – continua Scribano nella lettera a Frati – che la Conferenza dei presidi portasse all'attenzione della pubblica opinione tali procedure. Infatti la sola sede dove, in astratto, può avvenire la fuga di notizie è il ministero e, sempre in astratto, la sola sede in cui si possono effettuare manipolazioni è il Cineca. Ovviamente tutto ciò è impensabile. Si ha l'impressione – conclude Scribano – che, mentre vi siano seri problemi per come risolvere gli errori dei quiz, si vogliano ribaltare le problematiche sulle sedi periferiche".