• Home / CITTA / Magistratura Democratica: “Richieste trasferimento Lombardi e De Magistris attacco all’indipendenza”

    Magistratura Democratica: “Richieste trasferimento Lombardi e De Magistris attacco all’indipendenza”

    Le richieste di trasferimento cautelare d'ufficio per il capo della Procura di Catanzaro Mariano Lombardi e il pm Luigi De Magistris rappresentano "un attacco all'indipendente esercizio della giurisdizione": non risolveranno i problemi di quell'ufficio, anzi li alimenteranno. La dura presa di posizione contro l'iniziativa del ministro della Giustizia, Clemente Mastella, arriva dal leader di Magistratura democratica, Rita Sanlorenzo. "La situazione di sofferenza di molti uffici giudiziari calabresi è stata ripetutamente segnalata da Magistratura democratica, che – rivendica il segretario della corrente di sinistra dlele toghe – ha conseguentemente sollecitato interventi istituzionali tempestivi e appropriati. Invece di porre rimedio alle sempre più rilevanti carenze organizzative e di perseguire inerzie e compromissioni, il ministro della Giustizia – commenta Sanlorenzo – ha peraltro preferito una iniziativa spettacolare e pressoché inedita (la richiesta di trasferimento di ufficio in via cautelare di alcuni magistrati) che assimila posizioni del tutto diverse, si sovrappone a procedure del Consiglio superiore della magistratura ormai prossime a definizione e, soprattutto, incide su delicati procedimenti in corso, che coinvolgono anche settori significativi della politica". "Difficile – sostiene il segretario di Md – non scorgere in ciò, anche per i tempi e le modalità che hanno caratterizzato l'iniziativa, un attacco all'indipendente esercizio della giurisdizione destinato ad alimentare ulteriormente, anziché risolvere, le difficoltà e i problemi degli uffici interessati". (APCOM)