• Home / CITTA / Le Guardie giurate non ci stanno

    Le Guardie giurate non ci stanno

    Dal Segretario Nazionale Guardie Giurate, Mario Fusco, riceviamo e pubblichiamo 

    Che senso di ribrezzo. La situazione delle Guardie Particolari Giurate dell’Istituto di vigilanza ex Cosmopol sono state completamente abbandonate a se stesso e nessuno ha alzato un solo dito in favore di circa 50 dipendenti rimasti praticamente in mezzo ad una strada la sera per la mattina è questo ad opera di qualcuno che non si è posto neanche il problema di cosa fosse accaduto revocando la licenza di vigilanza privata. Ma quello che teniamo più a precisare è che, chi all’epoca dei fatti ritenne di figurare in un nostro intervento sindacale sulle pagine dei quotidiani di cronaca locale, su questa situazione, e ci riferiamo all’Onorevole Aloi, sembrerebbe proprio che non abbia fatto nulla per i suoi compaesani. Solo dichiarazioni rese al vento evidentemente per pubblicità personale. Alla faccia della correttezza e del rispetto per i propri compaesani. Io, fossi in lui, mi vergognerei. In una azione del genere dove in ballo c’è il posto di lavoro, non si può scherzare o illudere i lavoratori su cose che non possono essere. Se non si è in grado e/o neanche all’altezza di fare o di dire cose, è inutile cercar di apparire. Per la situazione purtroppo che stanno vivendo per colpe altrui questi colleghi riteniamo necessario l’intervento della Regione, della Provincia del Sindaco di Reggio Calabria nonché l’intervento del Prefetto che devi in qualsiasi modo convocare tutti i datori di lavoro per risolvere il problemi di questi lavoratori; hanno e abbiamo aspettato troppo tempo ma adesso è arrivato il momento di dire “Fine”; quindi vi preghiamo vivamente di trovare una soluzione in caso contrario tutte le guardie particolari giurate vittime della chiusura dell’istituto di vigilanza si sentano autorizzate ad autoinvitarsi a pranzo e a cena a casa dell’Onorevole Aloi con famiglie e bambini al seguito. Aspettiamo gli eventi, ma la protesta continua,; io non vi abbandono dovessi rimetterci di persona. Tolleranza zero.