• Home / CITTA / Lavoro nero: numerosi blitz in Sicilia

    Lavoro nero: numerosi blitz in Sicilia

    Numerosi blitz contro il lavoro irregolare e sommerso sono stati condotti in Sicilia nel corso di questa settimana. Nel Catanese l'attivita' di vigilanza ha permesso di mettere a nudo situazioni di arbitrarieta' nei settori manifatturiero e di commercializzazione di prodotti ortofrutticoli. Altra operazione antisommerso e' stata effettuata a San Leone, zona balneare e turistica di Agrigento, in tutti i locali e chioschi del lungomare (nelle settimane scorse identici blitz erano stati portati a termine su tutta la fascia tirrenica, fino a Messina). In queste ore sono stati denunciati due imprenditori del settore edile nel corso di controlli a Isnello, nel Palermitano e agli stessi sono state inflitte sanzioni pecuniarie per 28 mila euro, a causa di alcune violazioni sulla sicurezza e sulle assunzioni degli operai. Un plauso alle forze dell'ordine e agli ispettori giunge dall'assessore regionale al Lavoro, Santi Formica, che ricorda che ''la vigilanza in materia di lavoro e di previdenza sociale riveste un ruolo di primo piano nelle societa' industrializzate, poiche' garantisce i diritti civili e sociali e nello stesso tempo i principi della libera concorrenza economica''. ''L'attivita' di vigilanza espletata comunque rifugge dal mero effetto punitivo – fa notare Formica – per rappresentare invece un'occasione di crescita per le singole aziende e le comunita' circostanti, dalle quali dipendono lo sviluppo economico e il progresso civile della Sicilia''. (Asca)