• Home / CITTA / Intimidazione Guccione: vertice degli inquirenti

    Intimidazione Guccione: vertice degli inquirenti

    Nella giornata di oggi, a Cosenza, è prevista una riunione tra i funzionari della Polizia di Stato che seguono le indagini sull'intimidazione compiuta ai danni del segretario dei Ds della Calabria, Carlo Guccione, ed i magistrati della Procura della Repubblica di Cosenza che compongono il pool cui da circa un anno sono affidate le inchieste sui danneggiamenti ai danni di politici ed amministratori. Alla riunione parteciperanno i sostituti procuratori Claudio Currelli, Antonio Tridico e Francesco Minisci ed i dirigenti della Digos e della Squadra mobile di Cosenza, Alfredo Cantafora e Stefano Dodaro. Stamattina i due funzionari di polizia hanno avuto un primo incontro col questore, Raffaele Salerno, nel corso del quale si e' fatto il punto sugli elementi gia' acquisiti all'indagine. Sono state sentite alcune persone che abitano in via Borsellino, a Cosenza, dove era parcheggiata la Smart del segretario regionale dei Ds incendiata nella notte tra venerdi' e sabato scorsi, ed altre persone che si trovavano nella zona nel momento dell'intimidazione. Sono stati raccolti alcuni elementi che saranno valutati e sviluppati nel corso della riunione con i magistrati. Sul movente dell'intimidazione, al momento, non essendo stati acquisiti elementi certi, si continua a non escludere alcuna ipotesi. Si stanno incrociando gli elementi raccolti con quelli emersi dalle indagini svolte sulle precedenti intimidazioni di cui e' stato fatto oggetto Guccione. (ANSA).