• Home / CITTA / Intimidazione Guccione; segretario Ds sentito da inquirenti

    Intimidazione Guccione; segretario Ds sentito da inquirenti

    Il segretario dei Ds della Calabria, Carlo Guccione, e' stato sentito dai magistrati della Procura della Repubblica di Cosenza in merito all'intimidazione di cui e' stato fatto oggetto nella notte tra venerdi' e sabato scorsi, quando ignoti gli hanno incendiato l'automobile. Guccione e' stato sentito per tre ore dai tre sostituti della Procura di Cosenza che costituiscono il ''pool'' che si occupa delle intimidazioni ai danni di amministratori e politici. Nel corso della deposizione si e' parlato non soltanto dell'attentato incendiario ai danni dell'automobile di Guccione, ma anche delle due precedenti intimidazioni subite dal segretario dei Ds. La prima risale al marzo scorso, quando nella vettura del padre di Guccione fu lasciata una tanica contenente benzina. Da quell'episodio e' scaturita la decisione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Cosenza di assegnare una scorta a Guccione. Nel maggio scorso, inoltre, l'automobile sulla quale Guccione viaggiava insieme alla sua scorta fu seguita per un centinaio di chilometri sull'Autostrada del sole da una vettura con a bordo due pregiudicati per associazione mafiosa. I magistrati stanno tentando di accertare se le tre intimidazioni ai danni di Guccione siano legate allo stesso movente e quale sia la causa che le ha provocate. (ANSA).