• Home / CITTA / Intimidazione a Guccione: la solidarietà di Tripodi (Pdci)

    Intimidazione a Guccione: la solidarietà di Tripodi (Pdci)

    ''A nome mio personale e del Partito dei Comunisti Italiani esprimo piena solidarieta' al segretario regionale dei Democratici di Sinistra Carlo Guccione per il grave atto intimidatorio subito che arriva proprio mentre sta lavorando alla costruzione del nuovo Pd calabrese''. Lo afferma in una dichiarazione il segretario regionale del Pdci della Calabria, Michelangelo Tripodi, in relazione all'ultima intimidazione nei confronti del segretario regionale dei Ds della Calabria, Carlo Guccione. ''Ancora una volta – aggiunge – in questa Calabria siamo costretti a registrare azioni criminali ai danni di politici e amministratori locali 'colpevoli' di mettere in atto un'azione coraggiosa e mirata contro la malavita e le organizzazioni mafiose. Siamo davvero in emergenza e occorre che le istituzioni incaricate dell'ordine e della sicurezza agiscano subito prima che sia troppo tardi anche perche' il messaggio lasciato al segretario dei Ds, 'la prossima volta lo faremo saltare in aria', e' inquietante. Ben vengano l'auto blindata e la scorta per Carlo Guccione ma adesso serve una strategia mirata per colpire la 'ndrangheta che vuole, a tutti i costi, infiltrarsi nella politica e nella pubblica amministrazione''. Il Pdci fa sapere Tripodi, ''e' vicino a Carlo Guccione e a tutta la sua famiglia che e' stata profondamente turbata da questo grave gesto proprio al fine di intimidire il segretario regionale dei Democratici di Sinistra e farlo arretrare nella sua azione. Siamo convinti che Carlo Guccione andra' comunque avanti, con coraggio, come ha gia' dichiarato, per dare speranza a questa Calabria. Il Pdci- conclude – sara' sempre vicino e solidale con lui''. (Adnkronos)