• Home / CITTA / Guardie Giurate sul piede di guerra

    Guardie Giurate sul piede di guerra

    Dal Sindacato Nazionale Guardie Giurate riceviamo e pubblichiamo 

    Ancora una volta al centro della cronaca Reggina ci sono ancora loro, le Guardie Particolari Giurate dell’ ex Istituto di Vigilanza Cosmopol. Adesso però le cose sono cambiate. In data 13 Settembre 2007 dalle ore 8.00, le guardie particolari giurate manifesteranno il proprio dissenso nei confronti della Prefettura. Infatti dalla data della revoca della licenza effettuata dalla Prefettura per inadempienze dal punto di vista finanziario, circa 50 guardie particolari giurate sono in attesa di sapere ma soprattutto capire che ne sarà del loro futuro. Stiamo parlando non di diciottenni, con tutto il rispetto per loro, ma di persone adulte con famiglia e figli. Da quanto si apprese all’epoca dei fatti ci sembrò di capire che la Prefettura avrebbe cercato di contribuire ad una soluzione per i lavoratori ma, da quanto ci è dato sapere, dalle notizie che ci vengono riportate da chi purtroppo aspetta con ansia di poter ricominciare a lavorare onestamente come  ha sempre fatto, sembrerebbe che al momento nulla sia stato fatto per il resto degli operatori e che non sia stata trovata alcuna soluzione 50 unità che si sono viste revocare il decreto di nomina a guardia particolare giurata per colpe dovute al loro datore di lavoro. Il sit-in si terrà in Piazza Italia, nei pressi della Prefettura. Il Sindacato Nazionale Guardie Giurate sarà presente con un suo delegato, Pellegrino Francesco, perché noi, a differenza di qualcun altro, non abbandoniamo gli impegni presi.