• Home / CITTA / Ds calabrese: mare mosso con moto ondoso in aumento…

    Ds calabrese: mare mosso con moto ondoso in aumento…

    dsTensioni in aumento all'interno dei Ds calabresi dopo il ritiro di Carlo Guccione dalla corsa alla segreteria regionale del Partito democratico. Mentre Marco Minniti va verso una leadership quasi scontata, l'area fedele al numero due della giunta Loiero, Nicola


    Adamo, e al segretario regionale della Quercia continua a fare la voce grossa. Nonostante i toni ufficiali siano distesi, il malcontento e' alle stelle e persino la fiducia a Walter Veltroni sembra tutta da confermare. La visita in Calabria del sindaco di Roma, con annessa investitura del viceministro all'Interno, ha di fatto scomposto gli equilibri preesistenti, innervosendo non poco i vertici locali Ds. Un'ingerenza mal tollerata, che, giurano dalla Quercia, produrra' effetti visibili gia' il prossimo 22 settembre, quando scadra' il termine di presentazione delle liste. Il mal di pancia dei 'dissidenti' potra' allora essere lenito dalla composizione di liste che rendano loro il "maltolto". Insomma, davanti a una corsa alla leadership ormai sfumata, quello che adesso e' in gioco e' la composizione della dirigenza del nuovo partito: l'anima stessa della dirigenza locale che vuole tornare a contare, dietro al "frontman" quasi certamente veltroniano. Da questo punto di vista, il silenzio (ufficiale) della Quercia calabrese e' da intendersi come armistizio in attesa della resa dei conti. Secco l'ultimatum degli uomini di Adamo: se le liste saranno gradite, la solidarieta' alla dirigenza nazionale sara' assicurata. Altrimenti a saltare potrebbe essere lo stesso appoggio a Walter Veltroni. (IL VELINO)