• Home / CITTA / Cosenza, Sindaco scrive a Regione per crisi idrica

    Cosenza, Sindaco scrive a Regione per crisi idrica

    Con una lettera, diretta all'Assessore regionale ai LL.PP:, Luigi Incarcato, Il Sindaco di Cosenza, Salavatore Perugini, denunica che ''da diverse settimane la citta' di Cosenza soffre una crisi del rifornimento idrico. Ai problemi derivanti da una stagione non piovosa e da un periodo in cui si registra abitualmente, per ragioni naturali, una carenza di acqua nelle sorgenti, infatti, si e' aggiunto quest'anno un fatto di estrema gravita'. La Societa' ENDESA, che gestisce l'invaso della Poverella,- scrive Perugini – nel quale confluisce l'acqua del Savuto e che rifornisce l'acquedotto del Bufalo da cui viene approvvigionata Cosenza, contravvenendo agli accordi con la SORICAL, in base ai quali lo svuotamento del bacino della Poverella – con il conseguente drenaggio di tonnellate di fango – avrebbe dovuto essere completato entro la fine del mese di agosto, non ha portato a termine alla data prevista l'operazione che e' tuttora in atto. Di conseguenza, l'impianto di potabilizzazione del Bufalo e' in gran parte bloccato a causa dell'intorbidamento delle acque e all'abituale rifornimento di Cosenza sono venuti meno ben 60 litri al secondo. Da cio' dipende la grave crisi idrica che la citta' sta attraversando''. ''Il comportamento di ENDESA – scrive il Sindaco – e' prevaricante ed inqualificabile. E' inaccettabile che la Regione Calabria non abbia finora imposto alla Societa' in questione modi e tempi dello svuotamento''. Il Sindaco chiede, percio', ''sulla base di questi fatti, un intervento urgente sulla gestione dell'invaso della Poverella perche' nel giro di pochi giorni la situazione possa evolvere in senso positivo'' (ASCA)