• Home / CITTA / Catanzaro, prosegue inchiesta “Poseidone”

    Catanzaro, prosegue inchiesta “Poseidone”

    L'inchiesta Poseidone condotta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro sui presunti illeciti nella gestione dei finanziamenti destinati al settore della depurazione in Calabria prosegue celermente e potrebbe registrare, anche a breve, significativi sviluppi. L'inchiesta martedi' scorso ha registrato un passaggio significativo con l'interrogatorio, protrattosi per sei ore, del senatore Giancarlo Pittelli, di Forza Italia, indagato per associazione per delinquere finalizzata alla truffa ed all'abuso d'ufficio. Il sostituto procuratore Curcio, cui l'inchiesta e' stata affidata dopo che il procuratore, Mariano Lombardi, l'ha revocata al pm De Magistris, che non lo aveva informato dell'invio di un'informazione di garanzia al sen.Pittelli, sta proseguendo l'attivita' d'indagine esaminando i 90 faldoni che compongono il fascicolo processuale. Nell'inchiesta sono indagate, in tutto, 100 persone. L'ufficio di Procura ha riferito che ''il pm Curcio, da quando ha assunto la titolarita' dell'inchiesta, e' stato particolarmente tempestivo ed efficiente, provvedendo ad assumere gli atti urgenti, come il ricorso in Cassazione per l'annullamento della perquisizione nei confronti del generale della Guardia di finanza Cretella Lombardo. E' oggettivamente falsa, dunque, la notizia del preteso insabbiamento dell'inchiesta, che sta andando avanti celermente. Curcio ha avuto contatti, per avere i necessari chiarimenti, con tutti coloro che hanno partecipato alle indagini, compresi i funzionari dell'Olaf, l'ufficio dell'Unione europea che indaga sulle frodi comunitarie. Tutto quello che c'e' di utile nell'inchiesta – ha concluso la Procura – e' stato approfondito e verra' sviluppato e portato avanti fino alle conseguenze finali''. (ANSA)