• Home / CITTA / Catania, Sindaco Scapagnini all’Anci: ” Maggiori trasferimenti per le città metropolitane”

    Catania, Sindaco Scapagnini all’Anci: ” Maggiori trasferimenti per le città metropolitane”

    “Le città metropolitane come Catania sono fortemente penalizzate da fatto che, sovente ricevono fondi di trasferimento per una popolazione virtuale molto al di sotto di quella reale: mi riferisco nel nostro caso ai servizi forniti ai tanti non residenti, agli studenti fuori sede, ai pendolari; insomma a tutti coloro che vivono quotidianamente a qualunque titolo in città ma non sono registrati come residenti”.
    E’ questo il passaggio forse più importate dell’intervento del sindaco Umberto Scapagnini durante la riunione del Direttivo dell’Associazione dei Comuni italiani (ANCI) che si è tenuta questa mattina, giovedì 13 settembre 20057, a Roma coordinata dal presidente della Associazione, Leonardo Domenici, sindaco di Firenze.
    Argomenti principali i rapporti con il Governo, la Finanziaria 2008, il patto di stabilità, gli avanzi di amministrazione, la riqualificazione della spesa per il personale, l’efficienza della gestione del personale per la riforma del lavoro pubblico e la sicurezza urbana sono stati i più importanti fra i temi trattati.
    Il dibattito, cha ha visto numerosi interventi da parte del sindaco Scapagnini, è stato lungo e al termine è stato approvato un ordine del giorno che è favorevole alla riapertura del dialogo con il Governo Prodi in vista della prossima legge finanziaria.
    “Di fondamentale importanza – spiega Scapagnini – è la rivendicazione della rivalutazione degli estimi catastali, atto propedeutico all’eventuale diminuzione dell’Ici e della diretta e automatica detrazione del pagamento dell’Irpef della differenza in diminuzione che dovrebbe essere pagata dai cittadini. Altre importanti richieste sono quella di escludere dal patto di stabilità le grandi opere a favore dell’ambiente e quella di revisione del principio di distribuzione dei fondi comuni..
    “Si preannuncia dunque – afferma Umberto Scapagnini – una settimana di confronti ad altissimo livello: martedì 19 al Viminale si terrà una importanza riunione per la sicurezza per la sicurezza delle città metropolitane, alla quale parteciperà anche il vicesindaco Giuseppe Arena che da tempo studia e approfondisce questa materia; mercoledì 20 si terrà un delicatissimo consiglio nazionale dell’Anci nel quale si tenterà di approvare un documento, possibilmente concordato con il Governo Nazionale attraverso un lavoro congiunto tra i rappresentanti dei comuni ed i tecnici dei vari ministeri, relativo ad una serie di aspetti economici; giovedì 21 sarò chiamato, insieme ai sindaci di Torino, Vicenza, Bordeaux in Francia e Colonia in Germania, a partecipare ad una tavola rotonda presieduta dal ministro dell’Interno Giuliano Amato dal titolo <<Verso una società multicolore>>”.
    “Per quanto riguarda l’incontro di giorno 19 – conclude il sindaco di Catania – ho sottolineato in questa riunione di direttivo dell’Anci la mia preoccupazione, largamente condivisa dai colleghi sindaci, che i fondi di trasferimento non siano sufficienti a garantire la compita applicazione dei Patti per la Sicurezza e che quindi quella sarà l’occasione per chiedere ed ottenere chiarimenti e garanzie ”.