• Home / CITTA / Caso De Magistris: Gasparri sta con Mastella

    Caso De Magistris: Gasparri sta con Mastella

    Mi rendo conto che questa decisione di Mastella può far pensare ad una ripicca nei confronti di De Magistris, ma non è cosi. Se il Guardasigilli ha chiesto al Csm il trasferimento, ha avuto le sue buoni ragioni e avrà pensato mille volte alle possibili reazioni che inevitabilmente né conseguono". Maurizio Gasparri di An si schiera dalla parte del ministro della Giustizia, Clemente Mastella, dopo che il Guardasigilli ha chiesto al Csm il trasferimento cautelare d'ufficio per il pm di Catanzaro Luigi De Magistris e il capo della Procura calabrese Mariano Lombardi. De Magistris, sostiene Gasparri, ha sempre preferito comportarsi "da prima donna, scrivendo persino sul giornale un 'editto' che non competeva ad una magistrato". Ma non solo: "I troppi veleni accumulati in questi anni nella Procura catanzarese non erano più tollerabili. Allora, se per riportare la serenità ad un tribunale esposto e sotto la lente di ingrandimento come quello catanzarese, bisogna arrivare a trasferire De Magistris e Lombardi, ben vengano questi trasferimenti. Così si può tornare a lavorare con tranquillità". Gasparri conclude ricordando che "nella scorsa legislatura, contro le indagini a tappeto 'senza rispetto' di De Magistris, un gruppo di senatori di Alleanza Nazionale aveva presentato un'interrogazione parlamentare".(APCOM)