• Home / CITTA / CAA di Mortara: protestano i lavoratori a Piazza Italia

    CAA di Mortara: protestano i lavoratori a Piazza Italia

    Si sono ritrovati per un sit-in di protesta i lavoratori addetti al costruendo "Centro Agroalimentare di Mortara" che già dall'anno scorso avrebbe dovuto trasformarsi in sede definitiva di ATAM, Mercati Generali, canile municipale e mattatoio.


    Hanno chiesto un incontro con i dirigenti del settore "Attività Produttive" e con il Sindaco per lamentare il mancato pagamento di ben tre mensilità (giugno-luglio-agosto) e l'impossibilità ad esercitare qualunque attività lavorativa perchè la ditta applatatrice sarebbe insolvente anche nei confronti dei fornitori dei materiali.

    Trentadue nuclei familiari "monostipendio  che hanno dovuto tirare a campare un'estate intera senza un soldo" – afferma Nino Botta della Cisl -.

    Trentadue lavoratori che – nonostante tutto – hanno dovuto affrontare anche la macchina amministrativa che non sempre può affrontare e risolvere problematiche di questa natura in tempi brevi.

    "Chiediamo a chi di competenza che attivi in capo al Comune i poteri sostitutivi che permettano ai lavoratori di vedere erogata almeno una mensilità, continua Botta.

    Dall'amministrazione comunale fanno sapere che il Governo Centrale, da Roma, non ha ancora sbloccato l'ultima parte dei fondi connessi al Decreto Reggio. Il cronista, però, non può fare a meno di rilevare che il nuovo "Centro Agroalimentare" di Mortara – costantemente presidiato da costanti visite del Sindaco e dell'assessore Imbalzano – avrebbe dovuto vedere la luce già all'inizio dell'anno in corso.

    Ai lavoratori, comunque, da dove debbano provenire i soldi del loro stipendio importa davvero poco!

    (Ant. Mont.)