• Home / CITTA / Bindi: “L’esercito in Calabria? Una scorciatoia”

    Bindi: “L’esercito in Calabria? Una scorciatoia”

    ''Ci sono dei momenti di emergenza nei quali si puo' anche richiedere l'esercito, il cui utilizzo, pero', mi sembra una scorciatoia rispetto ai problemi di criminalita' che ci sono in Calabria". Lo ha detto Rosy Bindi, candidata alla segreteria del Partito democratico, parlando con i giornalisti a Lamezia Terme. ''Penso – ha aggiunto Bindi – che siano piu' utili delle forze professionalizzate nella lotta alla mafia ed alla 'ndrangheta. Non e' un problema di occupazione militare dei territori a tutela della sicurezza dei cittadini. Credo che ci sia la necessita' di avere magistrati e forze dell'ordine dedicati in maniera particolare alla conoscenza ed alla lotta di questo tipo di criminalita' che, ovviamente, ha delle sue caratteristiche. Peraltro, i successi ottenuti in questi anni sono stati legati a forti professionalita'''. ''Per combattere la criminalita', i poteri mafiosi, la ricetta principale – ha detto la Bindi – accanto a quella che normalmente e' chiamata politica di sicurezza e ordine pubblico, e' lo sviluppo economico di questa terra. I poteri criminali – ha aggiunto – vivono come le papere nello stagno laddove c'e' disoccupazione e non c'e' infrastrutturazione, non c'e' crescita economica, non c'e' impresa. L'Italia deve puntare ad uno sviluppo vero del sud''.(ANSA).