• Home / CITTA / Truffe via internet

    Truffe via internet

    Truffe via internet per un reggino colto in flagranza di reato, in Calabria, dalla polizia postale e delle comunicazioni. L'indagato aveva organizzato un vero e proprio negozio virtuale sul web, attraverso il quale poneva in vendita a prezzi bassissimi svariati prodotti (dalle autoradio alle moto) che naturalmente restavano virtuali, in danno dei truffati. La polizia postale, diretta da Carmelo Vinci, ha accertato che per ottenere i prodotti richiesti, gli acquirenti dovevano prima pagare l'importo con carte di credito ricaricabili. L'attivita' operativa affidata a Gaetano Di Mauro della stessa Poltel, partendo dai nick adoperati per perpretare le truffe ("fulldive80", "defender200","valmari81","mtmsports".) ha prima monitorato i prelievi effettuali presso alcuni uffici postali di Reggio Calabria, quindi ha individuato P.F. proprio mentre utilizzava la carta attraverso la quale e' stata effettuata la truffa. Addosso all'indagato sono stata trovate altre carte, anche queste attivate illecitamente. Due di esse erano intestate a concittadini del tutto ignari, che, venuti a conoscenza dei fatti, hanno prodotto formale denuncia. La perquisizione e' stata estesa a casa di P. F. dove sono stati sequestrati due computer e svariato carteggio, su cui sono in corso accertamenti. Dalle prime indagini e' emerso che i truffati sono decine, residenti nelle province di Treviso, Macerata, Pescara, Brescia, Firenze, Novara. L'uomo e' stato denunciato a piede libero per ricettazione, truffa, sostituzione di persona e falso. (AGI)