• Home / CITTA / Strage di Duisburg, la drammatica telefonata tra la Germania e San Luca

    Strage di Duisburg, la drammatica telefonata tra la Germania e San Luca

    ''La mamma e' li'?''. ''No, devo andare proprio li' a casa''. ''E vai a dirglielo. E' morto mio fratello, e' morto mio nipote, e' morto tuo fratello, sono morti tutti''. ''Anche mio fratello?''. ''Si''. Cosi' Giovanni Strangio, che insieme al fratello Sebastiano gestiva il ristorante ''Da Bruno'' a Duisburg, ha comunicato ad Achille Marmo, la notizia della morte di suo fratello Marco e della strage compiuta in Germania, invitandolo a riferire tutto alla ''mamma'', l'appellativo con il quale, secondo gli investigatori, viene indicato Antonio Pelle, uno degli elementi di spicco della cosca Pelle-Vottari, attualmente irreperibile. La telefonata, fatta nella mattinata del 15 agosto, e' stata intercettata dagli investigatori che stavano indagando sulla faida di San Luca e che stamani hanno eseguito una trentina di fermi emessi dalla Dda reggina. Achille Marmo, dopo avere avuto al conferma che anche suo fratello e' morto, bestemmia, si mette a piangere e chiude la conversazione. (ANSA).