• Home / CITTA / Si è costituito Santo Labate

    Si è costituito Santo Labate

    Dopo un mese di latitanza anche Santo Labate si è consegnato all'autorità giudiziaria, che aveva emesso nei suoi confronti un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. L'uomo ha posto così fine a un lungo periodo di latitanza. Santo Labate è stato indicato dalla magistratura inquirente come uno dei capi della "famiglia Labate"; lo stesso deve rispondere di numerosi capi d'imputazione tra cui l'associazione finalizzata a commettere numerosi reati ai danni dei commercianti del rione Sbarre-Gebbione, nonchè ad accaparrarsi la concessione di appalti pubblici e infine di del reato di elusione delle normative relative alle misure di prevenzione, intestando fittiziamente beni a terze persone. Uno di questi capi d'imputazione, è venuto meno, in seguito all'accoglimento delle tesi difensive dell'avvocato Michele Miccoli, in quanto è stato dimostrato che i beni oggetti di sequestro non appartenevano a Labate e comunque non erano profitto di un illecito. Nei prossimi giorni Santo Labate si sottoporrà a interrogatorio assistito dall'avvocato Michele Miccoli che ha già preannunziato il ricorso per Cassazione avverso il parziale rigetto dei motivi di reclamo da parte del Tribunale della Libertà di Reggio Calabria.