• Home / CITTA / Grasso: “Ancora altra gente da ricercare”

    Grasso: “Ancora altra gente da ricercare”

    ''Il fermo di queste 40 persone serve anche a far sentire la presenza dello Stato che non rimane inerte rispetto a questi fatti cosi' gravi, e serve anche a prevenire ulteriori escalation della faida. Naturalmente vi sono ancora altre persone da ricercare e in questo siamo certi che avremo la collaborazione della polizia tedesca e di altre polizie europee''. Lo afferma Pietro Grasso, procuratore nazionale antimafia, analizzando l'operazione che stamani ha portato al fermo di 40 persone a San Luca. Grasso rivolge anche un ''plauso alla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria che ha coordinato l'azione di carabinieri e polizia per questa operazione che fa il punto sulla situazione delle famiglie della 'ndrangheta di San Luca''.(ANSA).