• Home / CITTA / Commissario liquidatore ARSSA incontra sindacati

    Commissario liquidatore ARSSA incontra sindacati

    Il Commissario liquidatore dell'ARSSA, Antonio Costantini, ha incontrato, unitamente al direttore Generale, Domenico Sansone, al dirigente ARSSA – Settore Ricerca e Sperimentazione, Benito Scazziota, le delegazioni sindacali di categoria che seguono le vertenze dell'intero Comparto agricolo ARSSA, FLAI- CGIL ; FAI-CISL, UILA-UIL. Argomento centrale dell'incontro sono state le problematiche attinenti l'intero Comparto agricolo ARSSA, (con particolari riferimenti alle attivita' dei Centri Sperimentali e Dimostrativi e del Servizio Irriguo), per le quali il Sindacato ha auspicato una concreta risoluzione, confidando nell'attenzione e sensibilita' della gestione liquidatoria dell'Agenzia. L'incontro ha fornito l'opportunita' ai rappresentanti delle parti sociali di confermare la professionalita' acquisita ed il ruolo strategico e di qualita' che in particolare assicurano i CSD-ARSSA, presenti su tutto il territorio regionale, e di rilanciare una strategia programmatoria, capace di riconoscere, alle stesse strutture, l'ineludibile specificita' sul piano della ricerca applicata e sperimentazione, da porre al servizio degli operatori della filiera agro-zootecnico-ambientale. Il Sindacato ha, inoltre, segnalato al Commissario Liquidatore ARSSA le giuste preoccupazioni del personale, riferite al futuro delle strutture e le legittime rivendicazioni delle maestranze circa l'applicazione degli istituti contrattuali (adeguamento contrattuale, erogazione arretrati e indennita' di itinere). Altra problematica, di non poco conto, e' stata quella relativa al processo di stabilizzazione del personale precario, delle varie strutture dell'ARSSA. Con l'occasione, e' stato fatto riferimento all'accordo, siglato nel mese di giugno u.s., con il vice Presidente della Giunta Regionale, On. Nicola Adamo, che prevede, nella sostanza, la stabilizzazione di detto personale ARSSA, nel corso dei prossimi tre anni. Tale processo, secondo il Sindacato, potrebbe dare un chiaro e preciso segnale ai lavoratori, dal momento che esiste la possibilita' concreta di operare la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato. L'operazione, confortata dai dati tecnico-contabili, non graverebbe ulteriormente sul bilancio della Regione, anzi, si otterrebbe una cospicua economia di risorse. Nel corso dell'incontro, nel confermare la validita' del ruolo dell'Agenzia per l'ammodernamento del comparto agricolo calabrese, il Sindacato, unitariamente, ha suggerito la necessita' di ripristinare il tavolo tecnico di concertazione, collegialmente rappresentato dalle istanze sindacali e dai responsabili del Comparto ARSSA, per elaborare criteri, proposte ed intenti programmatori riferiti sia alle attivita' di ricerca e sperimentazione, sia alla componente delle risorse umane. Il Commissario Costantini, nel ringraziare i presenti per il concreto apporto al tavolo dei lavori e nel confermare quanto gia' riferito nelle precedenti riunioni sindacali, riguardo ai processi previsti dalla Legge (9/2007), ha espresso il proprio convincimento che intende instaurare con il Sindacato un rapporto costruttivo di confronto, nel rispetto dei ruoli a ciascuno assegnati. Circa le problematiche relative all'applicazione del Contratto per i lavoratori agricoli, ha preso impegno a recepire l'accordo sottoscritto il 6 luglio 2006, con decorrenza 1* gennaio 2006 – 31 dicembre 2009, con l'adozione di tempestivo atto deliberativo, attribuendo i miglioramenti spettanti con lo stipendio del mese di agosto, oltre a disporre il pagamento delle indennita' chilometriche arretrate. Infine, sulla questione ''stabilizzazione del personale'', il Commissario Liquidatore, nell'esplicitare, ancora una volta la particolarita' del ruolo conferitogli dal legislatore regionale, ha preso atto dell'esistenza dello specifico accordo siglato dal Sindacato e dal Vice Presidente dell'Esecutivo Regionale ed ha informato i presenti di attivare ogni utile e concreta iniziativa.